Bergamo, cena e dibattito alla KAP: partiamo dalla lotta delle maestre e uniamo tutte le vertenze! Il comunicato congiunto SPORTELLO LAVORO – KAP BERGAMO, LAVORATORI SCUOLA AUTO-ORGANIZZATI BERGAMO e MILANO, FRONTE DI LOTTA NO AUSTERITY BERGAMO




Venerdì 1 febbraio,  alla Kascina Popolare di via Ponchia 8 a Bergamo , attivisti e attiviste dello  Sportello lavoro in collaborazione con i compagni del Fronte di Lotta No Austerity Bergamo, hanno organizzato una iniziativa a tema “ La lotta delle maestre per una scuola pubblica e di qualità”.
 
Il format, ormai consolidato negli anni, ha contemplato una deliziosa cena di solidarietà il cui ricavato è andato interamente in solidarietà alla delegata combattiva della Rovagnati di Villasanta (Mb) a cui “ignoti” hanno bruciato la macchina.
 
Dopo una breve introduzione a due voci e presentazione delle finalità della serata , la parola è passata a Emilia Piccolo dei Lavoratori Auto-organizzati della scuola di Milano che ha tenuto una relazione dettagliata sulla mobilitazione locale e nazionale delle maestre diplomate magistrali in corso ormai da più di un anno e che non accenna a calare.
 
Il dibattito che ne é seguito è stato arricchito da una delegazione delle maestre di Bergamo e di Brescia.
 
La traiettoria della discussione è definitivamemente “deragliata” con l'intervento della delegazione di Ambrosini e di Laura della Rovagnati.
 
Tutti gli interventi successivi( compreso quello dei lavoratori Pirelli e del rappresentante di Cub trasporti)  hanno sottolineato la fondamentale importanza dell'unità delle lotte concrete, a livello nazionale ed internazionale per costruire i rapporti di forza utili a sconfiggere i padroni nel loro insieme, nonostante l'aggiornamento delle norme anti sciopero -emanate dai vari governi succeduti negli anni-  renda la “vita” più difficile a chi avesse intenzione di rilanciare la mobilitazione.
 
Avviandosi alla conclusione è arrivato, da parte della delegazione di FLNA, l'invito alla partecipazione al prossimo coordinamento nazionale previsto a Milano, come occasione di conoscenza delle viarie realtà.
 
Poco prima della conclusione si è rilanciata ulteriormente la proposta di mutuo soccorso e sostegno delle lotte particolari in arrivo e la verifica della possibilità di uno spezzone unitario alle prossime mobilitazioni locali programmate per il prossimo 8 Marzo.
 
La serata si è conclusa con le compagne e i compagni raccolti intorno a uno striscione che gridava libertà per Daniel Ruiz, compagno argentino detenuto politico dal governo Macri per aver difeso i diritti dei lavoratori opponendosi alla repressione poliziesca.
 
A piu' riprese e da tutte le realta' e individualita' presenti sono arrivati attestati di solidarieta', di fratellanza e complicita' nei confronti del collettivo della kascina popolare auto gestita sotto sgombero e sotto pressione speculativa da piu' parti politiche coinvolte nell'affaire.
 

LA MAESTRA PAURA NON NE HA,
TOCCANO UN LAVORATORE TOCCANO TUTTI,
UNITI CONTRO RAZZISMO E REPRESSIONE.
 
 
SPORTELLO LAVORO – KAP BERGAMO
LAVORATORI SCUOLA AUTO-ORGANIZZATI BERGAMO MILANO
FRONTE DI LOTTA NO AUSTERITY BERGAMO


Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://www.frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://www.frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=top_1549233371