Ambrosini Carni: oltre al danno la beffa a cui rispondiamo con la lotta!




Riceviamo dai compagni del Sol Cobas di Bergamo e volentieri pubblichiamo! 
Solidarietà alla lotta dei lavoratori Ambrosini Carni!


 
Con questo comunicato vogliamo rendere noto quanto, da troppo tempo, avviene all’interno dell’azienda Ambrosini Carni di Brusaporto (BG).
 
UN PO’ DI STORIA : IL DANNO
Dopo tantissimi anni di attività lavorativa in condizioni estremamente precarie, diversi lavoratori organizzati con il Sol Cobas decidono di alzare la testa e cominciare a porre fine ad un regime particolarmente aggressivo, dove la giornata cominciava alla prime luci del mattino e finiva ben oltre il tramonto per almeno 6 giorni alla settimana.
Non stiamo a descivere nel dettaglio le tipologie di contratto e la paga oraria facilmente intuibili.
Dopo la prima serie di scioperi si cominciano a vedere i primissimi passi di una inversione di rotta attuati attraverso la lotta radicale portata avanti con la solidarietà attiva e militante dei cobas aziendali principalmente del territorio di Bergamo.
Le prime vittorie contemplano la stabilizzazione dei contratti a 8 ore per tutti, ritmi di lavoro sostenibili e ovviamente il blocco degli straordinari praticamente a livello semi gratuito.
Con l’arrivo della cooperativa Futura del consorzio KMO, la lotta procede con la richiesta di rispettare i parametri della paga oraria a norma del ccnl di categoria come ulteriore passo verso la piena applicazione della piattaforma proposta nel tempo ai vari appaltatori
In linea con il passato, arriva un secco no visto che l’appaltante AMBROSINI non è disposto ad aumentare le tariffe ergo non ci sono i margini “NEMMENO PER RISPETTARE LA LEGGE” come riferiscono gli stessi responsabili della cooperativa stessa.
 
ULTIMO INCONTRO : LA BEFFA
Se non fossimo stati testimoni oculari della vicenda penseremmo ad una piecès teatrale tragi-comica.
All’incontro concordato dalle parti, la cooperativa Futura, si fa promotrice di una linea dura nei confronti di tutti i propri dipendenti : METTE SUL TAVOLO 20 ESUBERI per continuare competitiva sull’appalto.
Vista la situazione assolutamente irricevibile la delegazione sindacale interrompe la trattativa chiamando i lavoratori affiliati allo sciopero immediato e programmando una assemblea direttamente ai cancelli il cui esito è scontato: piano di battaglia fino al totale ritiro della proposta di esuberi.
A questo proposito facciamo appello a tutti i lavoratori operanti in Ambrosini e a tutti i dipendenti Futura del consorzio KMO, ad organizzare una mobilitazione comune a prescindere dalle appartenenze sindacali per respingere questo gravissimo attacco che, se non riceverà opposizione adeguata andra’ ad essere operativo entro fine 2018.
 
BASTA GIOCHETTI SULLA PELLE DEI LAVORATORI!!!
UNITI E IN LOTTA POSSIAMO DIFENDERE I NOSTRI DIRITTI!!!
SOL COBAS AMBROSINI CARNI


Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://www.frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://www.frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=top_1544008676