Solidarietà alle battaglie in difesa della sanità pubblica in Sardegna!




Fronte di Lotta No Austerity: solidarietà alle battaglie in difesa della sanità pubblica in Sardegna!
Il Fronte di lotta No Austerity, da anni impegnato nella costruzione di un ampio fronte anti-capitalista di lotta sociale, esprime il suo appoggio e la sua massima solidarietà alle mobilitazioni in difesa del sistema sanitario pubblico che sono in corso i Sardegna da ormai due anni. Le politiche della Giunta Pigliaru, improntate al più cinico e becero neo-liberismo, stanno demolendo i servizi ospedalieri periferici ed indebolendo fortemente quelli cittadini.
Il Fronte di lotta no austerity denuncia:
  • Il dilatarsi dei tempi di percorrenza per le malattie tempo dipendenti;
  • La scomparsa dei servizi chirurgici di emergenza nelle aree periferiche della Sardegna;
  • L’indebolimento della sanita socio-territoriale, attraverso il taglio dei posti di lavoro e dei servizi;
  • Lo spostamento di attenzione e di risorse verso la sanità privata, e privata-convenzionata, la vera gallina dalle uova d’oro per la classe politica e per le coorporazioni professionali;
  • L’interpretazione aziendalistica e mercantile di un settore fondamentale per il popolo lavoratore, come la sanità pubblica, la quale dovrebbe essere diritto universale garantito gratuitamente attraverso la fiscalità generale;
  • La logica cinica e crudele dei parametri demografici, la quale comporta la “criminalizzazione dello spopolamento”, causato peraltro da quella stessa classe politica che ora attua i tagli al servizio sanitario;
 
  •  La realta sociale sarda, caratterizzata da insularità, scarsa popolosità, vastità territoriale  e rete viaria obsoleta, non ha nessuna possibilità di sopportare questo tipo di politiche, se non attraverso un drammatico decremento della speranza e qualità di vita e dei principali indicatori di salubrità sociale.
 
  • Il Fronte di lotta No Austerity si propone, pertanto, di supportare, per quanto sia possibile allo stato attuale, le lotte in corso in Sardegna, auspicando l’unificazione delle vertenze contro il Governo Regionale e l’apertura di nuovi spazi di elaborazione politica e sindacale, atti a promuovere l’opposizione sociale al sistema e la costruzione di un’alternativa per tutti gli oppressi, gli sfruttati e la classe lavoratrice sarda.

Mozione votata all'unanimità dal coordinamento nazionale del FLNA - Bologna, 16 giugno


Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://www.frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://www.frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=top_1529343541