COORDINAMENTO LAVORATORI LAVORATRICI FCA

 
Coordinamento Nazionale Autoferrotranvieri 27 Marzo 2015

 
Servizi
» Cerca
 
Cerca
Ricerca parole o frasi all’interno del sito.
 
Statistiche
Visite: 50534

DOMANDE FREQUENTI

Fronte di Lotta No Austerity
www.frontedilottanoausterity.org

Domande Poste di Frequente

1. Perché nasce il Fronte di Lotta No Austerity?
Il Fronte di Lotta No Austerity nasce dall’esigenza di connettere e coordinare tra loro varie realtà di lotta, superando le logiche settarie e i relativi confini di collocazione sindacale.

2. Quali soggetti collettivi possono aderire?
La natura inclusiva e parasindacale del Fronte permette l’accesso a soggetti di diversa dimensione e struttura: prima di tutto coordinamenti di fabbrica, realtà di lotta, organizzazioni sindacali nazionali,
territoriali o categoriali. È aperta la partecipazione anche ad associazioni, collettivi studenteschi, comitati ambientali e di movimento.

3. Il Fronte di Lotta No Austerity è strumento o emanazione di organizzazioni politiche/sindacali?
No. Il Fronte è dotato di autonomia statutaria e organizzativa, si basa su una reale e vivace democrazia interna e per questo è incompatibile con ogni tentativo di strumentalizzazione.

4. Sono militante di un partito/organizzazione politica, è ammessa la mia adesione?
I militanti di partiti e organizzazioni politiche sono ammessi alla costruzione del Fronte di Lotta No Austerity sulla base delle discriminanti di classe (indipendenza dai padroni, antirazzismo, antifascismo e lotta al maschilismo) enunciate dalla nostra Carta dei Principi.

5. Quali sono gli organi del Fronte di Lotta No Austerity?
Gli organi direttivi del Fronte di Lotta No Austerity, in ordine d’importanza, sono: la Conferenza Nazionale per delegati, si riunisce una volta l’anno ed è il momento decisionale più importante; il
Coordinamento nazionale, ha una composizione variabile e si riunisce almeno due volte l’anno, organizza l’attuazione delle decisioni espresse dalla Conferenza Nazionale per delegati e ha funzioni direttive su campagne, appelli e iniziative del Fronte; il Gruppo Operativo Nazionale, è indicato da Coordinamento nazionale ed è composto dai responsabili dei gruppi di lavoro decisi dallo stesso, ha funzioni esecutive organizzative e proponenti. E’ importante sottolineare che sia il Coordinamento nazionale sia il Gruppo operativo nazionale non hanno una composizione fissa e permanente: sono sempre sottoposti alle decisioni delle realtà di base: nel Fronte di Lotta No Austerity la base ha sempre l’ultima parola.

6. La mia OO.SS non aderisce al Fronte di Lotta No Austerity né nazionalmente né localmente, posso aderire individualmente?
Certamente! Il Fronte di Lotta No Austerity ammette e promuove l’adesione individuale per dare la possibilità, a tutti coloro che ne siano interessati, di non rimanere vincolati alle decisioni delle rispettive organizzazioni.

7. Sono iscritto a un sindacato confederale, posso aderire?
Il Fronte di Lotta No Austerity è un fronte di realtà composite rivolto in primo luogo ai lavoratori, ma anche a tutti coloro che lottano per il cambiamento radicale dell’attuale stato delle cose, per questo
a noi non interessa la collocazione sindacale di provenienza ma la condivisione del nostro progetto; anzi: la varieganza di percorsi e appartenenze per noi è un valore aggiunto!

8. Il mio sindacato è firmatario dell’accordo del 10 gennaio sulla rappresentanza, posso aderire?
Sì, se lo combatti. Il contrasto all’accordo del 10 gennaio e delle logiche da esso prodotte è uno dei nostri tratti distintivi, per questo il Fronte di Lotta No Austerity può considerarsi la casa di tutti i lavoratori che non lo condividono, indipendentemente dalle decisione delle loro OO.SS.

9. Posso candidarmi alle elezioni della RSU (regolate dall’accordo del 10 gennaio 2014) se aderisco al Fronte di Lotta No Austerity?
La candidatura alle elezioni della RSU regolate dall’accordo del 10 gennaio non è compatibile con le politiche del Fronte di Lotta No Austerity, perché in contrasto con la difesa del diritto di sciopero e di azione conflittuale.

10. Quali sono i vantaggi nell’aderire al Fronte di Lotta No Austerity?
Pubblicazione e diffusione delle proprie lotte, vertenze, volantini e comunicati sui nostri supporti; collegamento alla rete sindacale internazionale; solidarietà di classe e reciproco sostegno durante gli scioperi, a prescindere dalle collocazioni sindacali; appartenenza a una struttra democratica che si fonda sulla partecipazione della base, da cui nasce e deriva ogni scelta.

11. Quali sono gli impegni?
Non esistono livelli minimi d’impegno: ognuno dà ciò che vuole e può. Detto questo, Il Fronte di Lotta No Austerity si è sempre dimostrato uno strumento in grado di dare esiti e ritorni proporzionali all’impegno, alla partecipazione e alle energie spese in esso.

12. Il mio sindacato/coordinamento territoriale/di fabbrica/associazione, aderendo al Fronte di Lotta No Austerity deve rinunciare, anche parzialmente, alla propria autonomia?
Assolutamente no! Il Fronte di Lotta No Austerity non intende interferire con la libertà decisionale di ogni singola OO.SS., ma si propone come uno strumento di lotta e di collegamento per la creazione di quel fronte unico della classe lavoratrice necessario per respingere gli attacchi di governo e padroni ai diritti e alle condizioni di vita di lavoratori e lavoratrici.

13. Il Fronte di Lotta No Austerity si occupa solo di tematiche sindacali?
No. Il Fronte si occupa spesso di tematiche sociali e politiche quali guerre, immigrazione, discriminazioni raziali e di genere. In relazione a quest’ultima segnaliamo Donne in Lotta, organizzazione aderente al Fronte di Lotta No Austerity e presente con una propria rappresentante nel gruppo operativo nazionale, dedicata appunto alle battaglie delle donne e alla lotta contro il maschilismo in un’ottica di classe.

14. Vanno pagate delle quote di finanziamento?
Non esistono obblighi in questo senso: ognuno dà quello che vuole o può. Disporre di risorse proprie rimane ad ogni modo uno strumento per garantire autonomia e operatività al Fronte. Il finanziamento per noi non è inteso come quota periodica da versare con regolare frequenza, spesso si risolve con iniziative di autofinanziamento come cene, aperitivi, lotterie, vendita di pubblicazioni, magliette e simili, oppure con semplici collette per far fronte a determinate spese come per esempio il contributo economico per i viaggi a compagni che arrivano da lontano, casse di resistenza e così via…

www.frontedilottanoausterity.org
print

 
Manifesto della Rete Sindacale Internazionale di solidarieta' e di lotta
 
Report secondo incontro della Rete Sindacale Internazionale di solidarieta' e di lotta
 
Prima Conferenza nazionale di No Austerity
 
Siti gemellati


 
Invito alla prima conferenza internazionale dei lavoratori dell'industria automobilistica - Sindelfingen 14-18 ottobre 2015
 
Assemblea di Firenze contro Jobs Act e Accordo della vergogna
 
Appuntamenti

 
BASTA RAZZISMO BASTA MORTI INNOCENTI!
 
LOTTIAMO CONTRO IL MASCHILISMO!
 
Cassa di Resistenza per i licenziati politici dell'Esselunga di Pioltello e del Gigante di Basiano
 
Appello per la democrazia sindacale in Ferrari
 
Free Palestine! - End the Siege on Gaza!
 
8 Marzo - i Diritti delle Donne si difendono con la Lotta!
 
NO ALLE LEGGI RAZZISTE AL FIANCO DEI FRATELLI MIGRANTI
 
Calendario
Data: 14/12/2017
Ora: 19:53
« Dicembre 2017 » 
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
Login





Lingua del sito:
deutsch english espaol franais italiano portugus
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti
 
Sondaggio
Nessun sondaggio attivo in questo momento:
vecchi sondaggi
Freely inspired to Mollio template