PASTORE NON T’ARRENDAS


Il Fronte di lotta No Austerity esprime pieno sostegno ai pastori sardi protagonisti di una nuova ondata di lotta delle ultime settimane che sta ricevendo una grandissima solidarietà, come dimostrato ampiamente ai presidi su tutte le principali arterie stradali e durante le imponenti manifestazioni di Mercoledì 13 febbraio: centinaia di studenti sono scesi in piazza in tutti i principali capoluoghi.

Un movimento, quello dei pastori, che ha una tradizione di anni e che ha saputo incrociare e sostenere altre mobilitazioni importanti come quella dei minatori del Sulcis.

Ci stringiamo in una catena solidale contro la repressione che proprio in queste ore arriva a bussare anche dalle parti di Nuoro, Cagliari e Oristano: quella repressione che puntuale arriva contro chi tenta di alzare la testa contro lo sfruttamento e il semi schiavismo (pensiamo ad esempio al settore delle logistiche).

Siamo certi che il giro di vite contro le lotte approvato a fine 2018 dal governo giallo verde, capitanato dal duo di Maio Salvini, in continuità con la svolta repressiva dei governi che li hanno preceduti (pensiamo all’ex ministro Minniti su tutti), non spaventerà la caparbietà del popolo sardo nella difesa del proprio territorio e della propria sopravvivenza da speculazioni che da tempo immemore stanno soffocando la Regione.

MANTENE SU PASSU, CA SU BALLU SIGHIT: FORZA PARIS!!!