LOTTE OPERAIE E REPRESSIONE FASCISTA A FIRENZE E NEL VALDARNO.

1' di lettura

Riceviamo e con piacere pubblichiamo

Dalle grandi lotte dei minatori di Castelnuovo Sabbioni del 1919 per le “sei ore lavorative”, alle lotte operaie per il “Caro-Viveri” nel 1921, alla Resistenza antifascista dei ferrovieri toscani e all’assassinio di Spartaco Lavagnini. Dallo squadrismo al regime, il fascismo come strumento reazionario e violento al servizio dei padroni.

24 Gennaio 2020, Ore 21.00
Spazio Popolare Autogestito ABBOMBA
Via Strasburgo Zona Industriale, Bomba – Cavriglia (AR)

GIORGIO SACCHETTI , Professore di storia contemporanea
LOTTE E CONQUISTE DEI MINATORI DEL VALDARNO (1917-1921)

MAURIZIO BARSELLA , Coordinatore sindacato Cub Toscana
LE LOTTE ANTIFASCISTE DEI i FERROVIERI TOSCANI

MARCO FANTECHI, Presidente Anpi Sezione Potente, Firenze
L’ANTIFASCISMO NELLE FABBRICHE FIORENTINE E L’ASSASSINIO DI SPARTACO LAVAGNINI

– 🍽️20.00 Cena Popolare presso il collettivo
Prenotazioni cena alla mail simonefierucci@gmail.com

*Collettivo Bujanov
*Assemblea Antifascista Autogestita del Valdarno
*Coordinamento Antifascista-Antirazzista Arezzo